Plane Stupid ha lanciato una campagna pubblicitaria sociale, che ha l’obiettivo di contrastare il cambiamento climatico nel mondo generato dal traffico aereo.

Plane Stupid è un’organizzazione britannica che attribuisce al traffico aereo la gran parte dei cambiamenti climatici globali.

Lo spot ha suscitato immediatamente molto clamore, tanto che è stato inviato un esposto all’Advertising Standards Authority.

Ecco il video shock di Plane Stupid:

Questi tipi di spot sono molto crudi, ma personalmente penso che a volte sono meglio le crude verità che mille bugie.

Il filmato è stato realizzato dall’agenzia di Mother London e RattlingStick.

rattlingstick
Author

Strategy Director @AQuest ~ Docente Master @NinjAcademy

16 Commenti

  1. Davvero notevole!

    Julius ma cos’è questo conto alla rovescia? ahaha sei un grande!

  2. Seba ha scritto:

    Davvero notevole!
    Julius ma cos’è questo conto alla rovescia? ahaha sei un grande!

    Se te lo dicessi dovrei ucciderti…

  3. Addirittura? ahaha forse ci sono arrivato leggendo l’html ma non dico nulla! Sei un grandissimo!

  4. Dovrebbero girare di più questi video…

    Sembra che solo cosi si riesce a far capire le cose non trovate?

  5. un pò violento come spot per sensibilizzare…Se il cambiamento fosse dato dal consumo eccessivo degli elettrodomestici la nuova versione verrebbe creata con un orso frullato?

    Credo che si sia varcata la linea tra crudo e violento per una campagna che dovrebbe comunicare serenità attraverso le bellezze dell’ambiente non con il sangue…

    Alex

  6. Io sono d’accordo con Alex. Anche se apprezzo la realizzazione – nel senso puramente tecnico – credo che sia esagerato.

  7. Andrea M.

    Io trovo che discorsi come quelli di Alex, ovvero “bisognerebbe comunicare la bellezza della natura, bla bla” siano privi di senso e di qualsiasi dimostrazione di coscienza.
    Viviamo in un mondo che piano piano stiamo lentamente devastando, giorno dopo giorno il pianeta tenta di darci segnali che ignoriamo totalmente.

    Leviamoci ste cacchio di fette di salame dagli occhi e cominciamo dal nostro piccolo a contribuire alla salvezza del pianeta, siamo ancora in tempo…

  8. @Andrea M.

    Quindi dato che molte donne vengono violentate posso filmare uno stupro in diretta e poi mettere alla fine la scritta “non lo fare anche tu!”? Così magari smettono…

    Il mondo ha i suoi drammi che vengono combattuti da varie agenzie…che un tempo sfruttavano la comunicazione “urlata” ed ora stanno passando a quella totalmente vomitata addosso alla gente…forse è tempo di fare un passo indietro e pensare se funzioni o no…

    Se vuoi convincere la gente che i consumi di carburante da parte delle compagnie aeree siano una delle cause del cambiamento climatico, perchè non urli per dare un metodo alternativo per viaggiare alla gente? Magari un bel Milano – NY in bicicletta o un Londra – Sydney in barca a vela…

    Non è con un orso che si schianta su un auto a farmi cambiare idea sul clima, ma anzi, mi fa ancora più pensare che quell’agenzia sia in mano a dei “terroristi della comunicazione”.

    20 anni fa il massimo del clamore lo faceva la pubblicità dell’AIDS con una persona contornata da un alone viola…ora per cercare lo stesso clamore si usa la violenza…

    Alex

  9. Andrea M.

    @Julius: pardon, non vedevo più il mio commento e per un attimo ho pensato l’avessi cancellato :P

    Alex, sinceramente non vedo il nesso tra lo stupro e l’inquinamento globale, che è una cosa che riguarda ciascuno di noi.
    Le città stanno già mettendo a disposizione strumenti alternativi per spostarsi da luogo a luogo, a Londra quando ci sono stato un anno fà ho potuto notare che vi erano parecchie pubblicità che incitavano la gente ad usare mezzi pubblici o biciclette.
    Anzichè riflettere sul come comunicare con la gente bisognerebbe chiedersi perchè siamo giunti fino a questo punto. Se al giorno d’oggi ci vuole una pubblicità di questo calibro per far riflettere una persona vuol dire che siamo messi davvero male.

  10. @Andrea M.
    Il tuo è un discorso distaccato da quello che riguarda quest’associazione. Loro attribuiscono la colpa agli aerei (che servono a grandi spostamenti), non all’inquinamento urbano (e quindi a quello che dici tu). Infatti al primo non si può fare a meno – vorrei vedere spostamenti tra continente e continente in nave – mentre al secondo, in parte, sì.

    @Alex
    Qualsiasi tipo di campagna pubblicitaria riguardante certe grosse tematiche non servirà mai a nulla per contrastarle.

  11. E comunque per quanto riguarda il video…è davvero molto toccante, seppur molto deciso. Però come ho già detto prima non servirà a granchè.
    Poi questi se la pigliano con gli aerei…voglio vedere se li chiamano a fare una conferenza ad esempio in Giappone e ci vanno con la nave…

    A livello tecnico è davvero fatto bene…complimenti.

Commenti