Viral Test è un progetto, per ora gratuito, che permette di inserire in postproduzione un logo o marchio aziendale in video considerati virali.

Un Video Virale non è altro che un video cosi divertente, innovativo, originale che la gente dopo averlo visto non riesce a frenare la voglia di condividerlo tra i propri amici, sui social network, blog, email, instant messenger, generando cosi un passaparola esponenziale.

Attualmente il progetto permette di inserire il proprio logo in un video virale pubblicato di recente chiamato The chewing gum and helium experiment, l’avrete sicuramente visto.

Questo è un video di esempio in cui possiamo vedere il marchio del servizio ViralTest inserito nella sequenza.

Per effettuare una prova ci basterà andare sull’area Viral Test e inserire nome, email e il nostro logo.

Infine selezioniamo Confirm, il tempo di renderizzare il video con il nostro logo, e riceveremo il tutto via email.

Un servizio interessante a livello di Viral Marketing non c’è dubbio, ma sulla questione diritti d’autore o simili come andrà a finire?

Author

Sono un Creative Strategist con più di 10 anni di esperienza in strategie digitali. Il mio ruolo di Stratega consiste nell’ideare e sviluppare concept creativi per progetti multicanale, individuando le attivazioni e dinamiche di Marketing da applicare attraverso un approccio strategico.

10 Commenti

  1. Se il servizio riuscirà a rimanere solido sarà proprio interessante.

    Certo che non ho capito come prendono i video virali.

    Cioè io creo un video virale, poi me lo prendono e magari un noto brand ci fa i soldi sopra inserendo i suoi loghi ecc ecc ?? e a me?? Non mi arriva nulla? Giusto?

  2. Il video dei palloncini è na figata! Ma chi lo ha realizzato? Cioè c’è qualcuno di grosso dietro?

  3. Danilo ha scritto:

    Che coincidenza anche io ho pubblicato proprio tre ore fa un post sul Viral Test

    Il web è infinito probabilmente anche altre persone ne avranno parlato no?

  4. Secondo me è un fake, ho inviato un logo come prova e mi è arrivata una email in cui si scusavano ma momentaneamente sono fermi. bho…

  5. @Micaela

    Nella mia frase non c’era alcuna insinuazione ma solo una constatazione.
    Forse ci hai visto tu del marcio.

  6. @Danilo non volevo mica attaccarti figurati ci mancherebbe! Era anche la mia una constatazione..scusami se sono sembrata sgarbata.

  7. Riccardo

    Fantastico video! All’inizio mi sembrava vero XD Grazie per la segnalazione vedremo gli sviluppi!

    Continua cosi sei un grande ti seguo sempre!

  8. Si fanno un po’ di menate di troppo: ” Hello, The Viral Test is for advertisers only (your request must be made from a professional email address), so unfortunately we are unable to fulfill your request”.

    Comunque è uno dei vari servizi di brand placement che stanno nascendo, altri esempi sono euclidmedia e zunavision (secondo me nettamente migliori, questo mi sembra un po’ grezzo): ad esempio ecco un video di una vecchia sit-com dove, con euclidmedia, ho inserito il logo di youtube sulla porta: http://tinyurl.com/yfv26xh .

    Il bello di questi servizi web based è che rendono immediato questo inserimento di loghi e pubblicità in un video, senza l’utilizzo di tecnologie costose (ad esempio nelle partite di football americano le pubblicità che si vedono nei cartelloni a bordo campo non sono “realmente” quelle presenti allo stadio, sono cambiate di volta in volta col computer perché se le sorbisca il pubblico a casa – la tecnologia utilizzata con i servizi online porta a risultati simili ma con costi molto inferiori).

Commenti