Da un paio di mesi Pepsi, nota marca di bibite, ha rivoluzionato la propria comunicazione tramite il restyling del Logo e del Packaging dei prodotti ufficiali.

Oltre al Restyling grafico, Pepsi lancia la nuova filosofia Refresh Your World che vuole invogliare i giovani ad apportare cambiamenti positivi nel mondo che li circonda.

Questa filosofia sarà supportata grazie al lancio di gare creative e la possibilità di far proporre idee ai propri consumatori.

Vedamo insieme i vari cambiamenti del Logo e del Packaging.

Logo

Come vediamo il nuovo restyling del logo trasmette più positività in quanto la curva bianca ricorda un sorriso, un elemento positivo.

La tonalità dei colori sono sempre uguali, ma sono state solo accesi di più i toni.

Molti hanno criticato il nuovo restyling del logo insinuando somiglianze al ormai famoso logo del presidente degli Stati Uniti d’America Barack Obama.

Forse i colori hanno suscitato questa insinuazione, ma comunque sia la trovo poco credibile.

Vediamo durante il tempo le scelte e trasformazioni grafiche del logo Pepsi.

Possiamo vedere ad occhio nudo come dal 98 la scelta della grafica si è più volta aggiornata, focalizzando l’attenzione solo sulla scritta per poi tornare a un elemento identificativo del brand.

I cambiamenti si notano parecchio che ne dite voi?

Packaging

Con il restyling del logo, Pepsi ha deciso di effettuare qualche modifica anche al Packaging, ovvero tutto il materiale che comprende il prodotto.

I colori sono più leggeri ed essenziali, e come vediamo non vi sono più elementi in rilievo o effetti di tonalità.

Interessante anche vedere le sensazioni che ci trasmette il nuovo Packaging Pepsi applicato al logo vecchio in confronto a quello nuovo.

Come vediamo la curva bianca del logo gioca un ruolo davvero importante, nel logo vecchio la sensazione è di stabilità, fermezza, quindi staticità.

Mentre con il logo nuovo anche grazie alla colorazione possiamo notare delle sensazioni più genuine, fresche e giovanili.

[polldaddy poll=3110486]

Personalmente trovo le nuove scelte grafiche molto appropriate, con una nuova semplicità applicata al packaging in modo intelligente.

La nuova comunicazione, più propositiva e positiva porterà sicuramente più validità al brand.

Author

Sono un Creative Strategist con più di 10 anni di esperienza in strategie digitali. Il mio ruolo di Stratega consiste nell’ideare e sviluppare concept creativi per progetti multicanale, individuando le attivazioni e dinamiche di Marketing da applicare attraverso un approccio strategico.

17 Commenti

  1. Secondo me questo logo è molto più leggere e delicato del precedente , e in più queste curve così marcate lo rendono più giovanile e adatto alla filosofia Refresh Your World.

  2. Assolutamente si!! Il logo come dice Rocco è molto più delicato. La considerazione che viene fatta sulla somiglianza con quello di obama è, secondo me, una considerazione azzardata. Al massimo è il contrario.E’ obama che si è ispirato al vecchio logo pepsi!Bello, molto bello comunque!

  3. Io faccio parte del folto gruppo di persone che ritiene che il nuovo logo Pepsi mostri un restyling incerto e decisamente poco riuscito. Se n’è parlato in tutto il mondo grafico nel 2008 e (appena uscito il logo) nel 2009 (man mano che se e vedevano gli sviluppi nel packaging). La comunità dei grafici si è divisa in due.
    Per me, il nuovo logo sembra un ghigno e risulta molto anonimo. Cambiare il vecchio logo in questo modo è come cambiare font alla scritta Coca-Cola… Anche la tipografia del lettering Pepsi e di tutte le sue varianti è sgraziata e mi sembra già vecchia: una specie di bauhaus deformato. Il risultato è un’immagine che tra due anni sembrerà già molto datata.
    Per me, netto pollice verso.

    Un paio di link, su tutti quelli che si trovano in rete a riguardo:
    http://www.underconsideration.com/brandnew/archives/brand_new_best_worst_2008.php
    http://creativereview.co.uk/cr-blog/2008/october/pepsi-to-leave-em-laughing

    Su Brand new ci sono diversi altri articoli a riguardo, per chi fosse interessato.

  4. A me sembra un logo molto piatto, maggiormente performante sul web, ma di scarso impatto su packaging cilindrici (come una lattina o una bottiglia).

  5. Trovo il logo non male, tutto sommato.
    però devo ammettere di non apprezzare del tutto il packaging e lo stile generale del prodotto.
    Potevano sfruttare decisamente meglio il valore del nuovo logo e la sensazione di freschezza.

    non mi arriva quella “purezza” e “freschezza” di cui si parla, quato piuttosto un “vuoto” addirittura quasi amatoriale a volte.
    non sembra un brand di una marca così famosa.

  6. Trovo il logo non male, tutto sommato.
    però devo ammettere di non apprezzare del tutto il packaging e lo stile generale del prodotto.
    Potevano sfruttare decisamente meglio il valore del nuovo logo e la sensazione di freschezza.

    non mi arriva quella “purezza” e “freschezza” di cui si parla, quanto piuttosto un “vuoto” addirittura quasi amatoriale a volte.
    non sembra un brand di una marca così famosa.

  7. Assolutamente no!! Per quanto il cambio di tono dei colori mi piaccia, sono d’accordo con Ilaria quando dice “Cambiare il vecchio logo in questo modo è come cambiare font alla scritta Coca-Cola”.
    Mi piace molto il minimal ma questo logo più che minimal mi sembra povero!!

  8. Devo dire che a me piace molto la nuova grafica, forse non mi convince il logo diverso per i vari prodotti…secondo me bastavano i colori diversi del packaging

    PS:a me la striscia bianca, oltre ad un sorriso, essendo rivolta leggermente verso l’alto mi ricorda l’atto di bere.

  9. A me il logo piace. Il packaging un po meno. Il font molto meno.

    Anche a me cmq ricorda più un ghigno che un sorriso.

    Ma nella foto delle bottiglie ci sono delle differenze nel marchio o sbaglio?

  10. Sono d’accordo con Ilaria e Nikopolidis. Non mi dice proprio niente. Piatto e banale. Sebbene la nuova (non tanto) combinazione di colori conferisca una certa aria di freschezza al logo, la vecchia versione infatti sembra più statica, il logo sembra qualcosa progettato direttamento sullo schermo del computer, da un grafico alle prime armi e dalla mano poco felice, più che il prodotto di un’accurata strategia di comunicazione. Chiunque abbia mai fatto il grafico e abbia lavorato in un’agenzia degna di tale nome, sa di cosa sto parlando. Sembra che abbiano prima lavoricchiato al computer e poi abbiano deciso di affibiare un senso a qualcosa che non lo aveva. Raffazzonato. Il packaging è a dir poco orrendo. Un caso di corporate identity poco felice. Spero solo che gli sia costato veramente poco.

  11. Di questo restyling mi piace molto solo il font, bella la lettera e con l’onda del vecchio logo, ma il logo nuovo lo trovo troppo piatto, ovviamente opinione personale.

  12. Concordo con Ilaria. In se il nuovo non è male, ma il cambiamento di un logo storico dovrebbe essere fatto solo se il risultato è nettamente migliore del precedente e sinceramente non mi sembra questo il caso…

  13. Mha io credo che a prima vista questo logo sembri fatto un po troppo in fretta e poco pensato…si poteva fare decisamente meglio!a prima vista puo’ sembrare carino ma se si dedica un po piu’ di attenzione si nota la mancanza di impatto visivo che è la cosa piu’ importante!!Propongo a Julius di creare un contest del restyling del logo Pepsi sul suo sito cosicchè si possano vedere le nostre idee da grafico!ke ne dite??

  14. @Pygna Design: non male come idea ma aspetterei un paio di giorni in quanto a breve vi presenterò un servizio tutto italiano a cui ho avuto modo di partecipare alla creazione in cui potrete esprimere tutta la vostra creatività e guadagnare qualche soldino ;)

  15. Io avrei combinato il nuovo packaging abbinandovi il logo del 1940 un pò “rinfrescato”..
    Secondo me sarebbe stato una bomba

  16. Alessasndro

    Ciao a tutti,

    ognuno ha il suo modo di vedere, chi lo vede leggero e chi no.
    Io sono uno di quelli che dice che di leggero ha ben poco e lo motivo così:
    – la nuova curva va, a mio giudizio a rappresentare un occhio molto aggressivo
    – la e di pepsi poteva essere un richiamo all’occhio (ghigno come detto da Ilaria) mentre è la curva del vecchio logo.
    – i colori sono smorti rispetto a quelli passati netti e impattanti.

    Ciao e buon lavoro a tutti

Commenti