Ricevo spesso email in cui mi viene richiesto consigli o suggerimenti sulla scelta di corsi per Web Designer.

Dopo la 30° email ho deciso  di scrivere questo articolo e anche di portare avanti un progetto nato non per caso, proprio con lo scopo di trovare un corso ottimale per le proprie necessità.

Vediamo ora insieme alcuni accorgimenti e domande tipiche, qualora si voglia seguire un corso per Designer.

Condividiamo la Nostra Esperienza!

Invito tutti coloro che hanno seguito un corso online o sul territorio per Web Designer, di condividere il loro parere e link ai corsi, nei commenti di questo articolo.

Penso possa essere molto interessante confrontarsi con l’opinione di chi ha seguito corsi simili, e avere maggiori feedback.

Inserite il vostro parere, positivo o negativo del corso per designer che avete seguito, con il nome del corso e relativo link alla pagina web.

1. Corso a Pagamento o Gratuito?

Una delle prime domande che dovremo scegliere sarà proprio questa, ovvero la scelta di un corso a pagamento o gratuito.

Non pensiamo che scegliendo un corso a pagamento avremo matematicamente, servizi, programma e docenti migliori di un corso gratuito.

Non è sempre detto, ma ovviamente può capitare di trovare delle soluzioni a pagamento poco consone all’apprendimento di cui abbiamo bisogno.

Soprattutto all’inizio, se dobbiamo creare le basi della nostra conoscenza, dovremo fare molta attenzione sulla scelta del corso, in quanto sarà la nostra pirma formazione.

Possiamo intraprendere dei corsi gratuiti o a pagamento di qualche giornata, che ci possono sicuramente essere d’aiuto per capire se la strada che vogliamo seguire sia quella giusta.

In seguito potremmo andare a selezione alcuni corsi a pagamento, sempre a seconda delle nostre disponibilità, e aumentare in modo professionale la nostra conoscenza.

2. Corso Online o sul Territorio?

Qualora sia la nostra prima esperienza di formazione, io consiglio di trovare un corso sul territorio, ovvero nella nostra città o in prossimità.

Il motivo è semplice, se abbiamo bisogno di capire effettivamente un argomento, dovremo avere il tempo per verificare le nostre capacità e avere a portata di mano un docente.

Soprattutto all’inizio non è per niente semplice seguire più argomenti e tematiche, quindi io consiglio un corso sul territorio.

I corsi online possono essere molto efficaci per eliminare dei dubbi su determinate tematiche, o approfondire un argomento sul quale abbiamo alcune nozioni base.

Tutto sommatto possiamo scegliere corsi online o sul territorio in base alla nostra attitudine nell’apprendere le tematiche trattate.

3. Quanto deve durare il Corso?

La durata del corso che sia online o sul territorio non è mai da sottovalutare, può essere un fattore determinante nella scelta.

Spesso vedo dei corsi dove promettono di formare Super Web Designer con una durata di circa 10 ore ad un prezzo con 4 zeri.

Dobbiamo capire che per apprendere determinate nozioni, soprattutto se siamo agli inizi, 10 ore sono davvero poche per assimilare un programma completo dalla A alla Z.

Di solito per programmi completi dalla A alla Z dobbiamo trovarci davanti a durate di corsi di oltre 5/6 mesi, questo ci può dare una garanzia maggiore sulla validità del corso.

Ovviamente in questi mesi non devono esserci solo 2 lezioni, quindi dobbiamo avere anche una proporzione ottimale tra durata corso e lezioni, altrimenti non riusciremo ad apprendere come vorremmo.

4. Il Programma

Il programma è la “strada” di un corso, ovvero tutte quelle nozioni che ci verranno spiegate e che dovremmo assimilare.

Andiamo a trovare il programma completo, con orari e giorni in cui verranno svolte le lezioni controllando se vi è un equilibrio ottimale.

In questo programma dovremo identificare tutte le nozioni di cui abbiamo davvero bisogno, e capire se questo corso è quello che soddisfi meglio le nostre esigenze.

5. Chi sono i Docenti?

I Docenti sono il motore di un corso, in quanto saranno loro a diventare i vostri maestri e punto di riferimento per un determinato momento di tempo.

Anche se il corso prevede un programma efficace, dovranno essere i Docenti ha farlo apprendere, quindi loro svolgeranno un compito fondamentale durante l’apprendimento.

Troviamo i nomi dei docenti è facciamo una ricerca sul web, scoprendo di cosa si occupano veramente, se sono professionisti nel settore in cui dovranno insegnare.

6. Opportunità di Lavoro

Un’altra caratteristica da non sottovalutare in un corso, è la possibilità di ottenere uno stage garantito.

Spesso molti corsi sono legati ad alcune agenzie, che richiedono tirocinanti da integrare nell’ambiente di lavoro e permettere loro di maturare la propria esperienza sul campo.

Questa possibilità è una strada molto efficace in quanto avremo la possibilità di trovare lavoro e maturare le nostre esperienze sul campo.

7. Certificazioni o Attestati?

Spesso gli attestati di partecipazione hanno solo valore di frequenza e non permettono di avere punteggi o credenziali maggiori.

I certificati invece sono delle vere e proprie nomine riconosciute, che permettono di avere la possibilità di aumentare il valore della propria figura professionale.

Per fare un esempio pratico, pensiamo alle certificazioni ADOBE nel campo del Design, sicuramente nomine che certificano un’altra formazione in un determinato campo.

Quindi se abbiamo la possibilità di avere certificazioni all’uscita del corso che vogliamo scegliere è molto interessante e consigliato.

Hai altri consigli da condividere?

Author

Sono un Creative Strategist con più di 10 anni di esperienza in strategie digitali. Il mio ruolo di Stratega consiste nell’ideare e sviluppare concept creativi per progetti multicanale, individuando le attivazioni e dinamiche di Marketing da applicare attraverso un approccio strategico.

15 Commenti

  1. Antonella

    Interessante articolo Julius grazie mille, e complimenti per il progetto che stai portando avanti!

    Anche io aspetto qualche parere su corsi a Napoli su Design!!

  2. Grazie per questo articolo spesso durante la ricerca si fa sempre fatica ad avere feedback e poi si ha paura di sbagliare indirizzo!

    Se posso aggiungere come consiglio, chiedete sempre feedback a persone fidate e non fermatevi solo al programma o docenti.

  3. Antonella ha scritto:

    Interessante articolo Julius grazie mille, e complimenti per il progetto che stai portando avanti!

    Anche io aspetto qualche parere su corsi a Napoli su Design!!

    Ciao pe Napoli ti consiglio i corsi dell’Istituto Superiore di Comunicazione ILAS http://www.ilas.com/

    I programmi e i docenti sono molto in gamba, e quando seguivo io circa 2 anni fa erano perfetti!

  4. Ottimo articolo…una delle cose che molto spesso ci si imbatte nei corsi..qualità, durata, docenti..e costi. Di solito quando vedo un corso chiedo sempre info ad amici del settore..L’ultimo un corso SEO di 60 ore.. a 150 euro al mese per tre mesi..e senza attestato…ed aveva un prezzo agevoltato.. Indubbio poi che certi con la “moda” del momento gonfino i prezzi. Altra nota stonata di questi corsi molto spesso. Bisognerebbe pagarli da metà corso in poi.

  5. Fossi in voi salterei i corsi e comprerei uno due tre CINQUE libri di web design e continuerei con il seguire blog di web design una volta presa la mano, per approfondire.
    Personalmente ho imparato tutto nel corso degli ultimi 9 anni, con prove, articoli online, e prove prove prove. Solo 2 anni fa mi sono appassionato di Web Design ed ho iniziato a studiarlo e praticarlo a tempo pieno, prima era un hobby occasionale.

    Non saprei consigliare dei libri italiani nello specifico, ma suggerisco di imparare in quest’ordine:
    • XHTML+CSS (dovreste trovare un libro in cui ci siano entrambi)
    • Web Design (magari trovate qualche libricino di teoria che includa anche tipografia e usabilità)
    • Photoshop, Fireworks o Illustrator (Photoshop è il più comune, ma gli altri 2 sono anche molto comodi)

    E poi eventualmente si approfondiscono questi linguaggi:
    • Javascript
    • PHP+MySQL
    • HTML5 (aggiornamento dell’HTML)

    Ho appena appena finito di studiare un libro su WordPress (primo libro tecnico che abbia mai letto completamente, tutte e 450 pagine!), e se avessi dovuto fare un corso (a patto di trovarlo!) avrei dovuto pagare 10 volte tanto per imparare le stesse cose (forse), nel corso di mesi piuttosto che in 10 giorni. In pratica: non frequentate alcun corso.

    Se non si fosse capito, odio i corsi: troppo lunghi, troppo costosi e troppo datati. Ogni volta che trovo un nuovo corso, questo conferma la mia idea. Proprio un mese fa ho trovato un corso da 800€ che in non-so-quante-ore insegnava ad usare tecniche di 10 anni fa e linguaggi “scomodi” come l’ASP (scomodo perchè funziona solo su Windows, mentre molti server sono Linux, ed è meno comune. ad esempio Joomla e WordPress sono in PHP).

    Se decidete di seguire il percorso che ho elencato riuscirà ad avere ottime conoscenze nel giro di pochi mesi (dipende dall’impegno). Bisogna scegliere i libri più grossi e più recenti che si trovano (anche in PDF o usati, entrambi costano meno), si fa pratica man mano che si procede con la lettura, gli esercizi dei libri e con “siti prova”, e nel giro di un anno dovreste essere pronti per iniziare! Fate un sito, createvi un portfolio, e non sentirete di certo la mancanza di un certificato che attesta le migliaia di euro investite per un conoscenza mediocre.
    Molti hanno il pezzo di carta, pochi hanno un buon portfolio.

    Se non ricordate qualcosa c’è sempre Google… non credete che mi ricordi il nome della funzione in PHP che ho usato 4 mesi fa!

    Buona fortuna!

    (testo scritto nel 2010 ed adattato ad oggi)

  6. Se c’è qualcuno che ha fatto o sta facendo la certificazione Adobe Instructor mi risponda, sono mesi dietro a questa certificazione e scambiare un paio di idee con qualcun’altro che sta studiando comptia sarebbe molto utile.

    Per quanto riguarda i corsi:
    Ho fatto corsi per anni, con l’idea di insegnare il perchè prima del come e in quest’ottica pochi libri riescono a fare altrettanto, allo stesso modo alla fine (e durante) del corso dovevi aprire il libro e studiare.
    Per quanto riguarda i corsi che ho visto sono d’accordo, la maggior parte dei corsi che ho visto erano molto peggio di un libro e molto più costosi.
    Per scegliere il corso guardate chi è il docente, scegliete uno che fa le stesse cose per lavoro.

  7. @ Federico Brigante:
    Per quanto riguarda Photoshop la guida ufficiale (gratis in pdf una volta acquistato il programma) è il libro migliore che abbia mai letto.
    Per html/css, dopo aver letto le prime cose di base, il libro di filament group è rivoluzionario.
    Per javascript, tutti consigliano quello di douglas crawford (javascript: the good part) che ho ordinato l’altro giorno ma sentendo le sue conferenze penso sia decisamente valido.

  8. @ Federico Brigante:
    Ciao Federico, mi trovo davvero d’accordo con la tua visione. Nella mia esperienza, quando ho iniziato a lavorare da web designer e web developer sapevo fare poco o nulla ma ho avuto la fortuna di mettermi alle spalle di una ragazza che era davvero molto pignola ed esperta. Guardavo tutto ciò che faceva e fortunatamente, dopo qualche attrito iniziale ha deciso di aiutarmi davvero in maniera paziente e utile non dando per scontato mai nulla, la ringrazio tutt’ora.

    Penso quindi che al di là di corsi o libri sia fondamentale la formazione fatta da una persona durante il lavoro. Mettersi da subito su progetti reali affiancati da qualcuno che è davvero esperto fortifica le nostre conoscenze e ci dà modo di intraprende la strada giusta per lavorare in autonomia.

    Devo dire inoltre che in quel periodo la passione mi portava a studiare la sera su alcuni ottimi libri che ho acquistato (prevalentemente html/css), è stato molto utile insieme all’affiancamento.

    Per quanto riguarda il web design io comunque ho una mia teoria: chi disegna le bozze deve avere un esperienza almeno appena sufficiente di sviluppo front-end (html/css) e viceversa chi è più sviluppatore deve imparare correttamente il taglio dei layout su Photoshop o similari. In sostanza credo che per diventare web designer sia necessario da subito partire con HTML/CSS ma insieme al graphic design (per il quale, bisogna essere però portati).

    Credo inoltre che per diventare un web designer completo oggi la strada sia la seguente:
    – Graphic Design + HTML/CSS + JQUERY
    – Cultura di posizionamento base attraverso fattori di ottimizzazione dei siti almeno per i fottori on-page (scrivere da subito un codice che sia al massimo delle possibilità di indicizzazione)
    – Conoscere le regole di google a menadito e utilizzare tutti i suoi servizi più utili per l’indicizzazione e il posizionamento.
    – Imparare almeno un linguaggio server-side; per conoscere le poche regole fondamentali di dinamicizzione dei form.
    – Studiare il Web sementico: ma passando prima per le regole di HTML tradizionale.
    – Imparare ad usare alcune delle piattaforme CMS più diffuse come WordPress e magari qualcosa per l’e-commerce.

    … dopodiché non bisognerebbe mai fermarsi secondo me, specializzarsi va bene ma non saremo mai aggiornati abbastanza… quante cose che mi paiacerebbe saper fare e quante lacune mi porto ancora dietro. Ma forse è proprio questo il bello.

  9. ciao tema conforme ed esauriente, consiglio at first sight per chi vuole seguire questo settore ed è alle prime armi corsi gratuiti della propria regione finanziati da enti, poi se piace se si desidera proseguire si ha un ottica piu vasta di quali siano i vari progrmmi.

  10. bravo julius
    bel post
    devo dire che condordo su molte cose ma soprattutto sul fatto che non è detto che sia meglio un corso a pagamento che uno low-cost o gratis

  11. Salve,

    secondo voi un corso da 4.400€ per 8 mesi di corso con queste materie

    Photoshop e progettazione per il web
    Dreamweaver, HTML, CSS
    Sviluppo di portali con CMS e di applicazioni web con HTML5
    PHP e MySQL
    Adobe Flash

    è buono? i docenti lavorano tutti nel campo ed uno gia lo conosco è lo reputo molto bravo, è sempre aggiornatissimo!

  12. Il problema è:
    Valli a trovare i “corsi legati ad alcune agenzie, che richiedono tirocinanti da integrare nell’ambiente di lavoro”.
    Per corsi così spenderei volentieri i miei soldi, ma per il momento non ne ho ancora visto uno.
    Possibile che in una città di Milano non ne esistano??

  13. William

    Ciao, io ho frequentato diversi corsi online (a pagamento) con risultati diciamo… a fasi alterne. Qualche corso on-line è decisamente approssimativo (su Groupon e Groupali ce ne sono alcuni tipo a 20 Euro ma non sono di certo il massimo).
    Molto meglio realtà affermate come DCopelli o MRW Corsi. Io ho appena terminato il corso WordPress su MRW e devo dire di essermi trovato bene anche se un corso in aula… beh, è un altra cosa.

Commenti