Essere Freelance ovvero liberi professionisti, può determinare concreti vantaggi difronte a potenziali clienti.

Piccoli imprenditori capaci di mostrare la propria abilità in diversi settori, con una agilità e motivazione da far invidiare le più grandi agenzie.

Ma quali sono i veri vantaggi che può avere un cliente rivolgendosi a un Freelance, qual è la marcia in più rispetto ad essere “dipendenti” o addirittura una grande “Agenzia”?

Rapidità

In un settore in costante aggiornamento, prendere decisioni in tempo minor possibile è un grande vantaggio, che solo i Freelance possono usufruirne.

Questo è possibile in quanto essendo capi di se stessi, sono gli unici a dover prendere e scegliere cosa fare e cosa non fare.

La scelta di una decisione finale non deve passare da diverse filtri e settori, la responsabilità è unica.

Flessibilità

Non avendo altre persone da informare direttamente, ogni Freelance ha la capacità di autogestire il proprio tempo.

Questo permette di avere una grande flessibilità durante pianificazioni, incontri e può ottimizzare i tempi di sviluppo.

Modifiche improvvise o nuove caratteristiche possono essere intergrate in modo rapido in un nuovo preventivo, senza aspettare conferme da altri settori o persone.

Visione 360°

Durante la pianificazione strategica di un progetto web, il Freelance segue le varie attività direttamente e senza filtri o delegati.

Il Freelance in questo modo può avere una visione completa del progetto, e seguire le attività per un cliente in modo completo, e avere una visione più ampia.

In ogni fase del progetto vi è un grado di adattamento maggiore, in quanto è possibile modificare il piano di azione direttamente.

Innovazione

Grazie alla possibilità di esperimere il proprio talento senza avere determianti confini o limiti, un freelance ha più probabilità e possibilità di aggiornarsi e confrontarsi quotidianamente con le nuove tendenze del mercato.

Innovazioni e idee sono l’arma vincente per ogni Freelance, obbligatorie per emergere dalla massa e avere nuove attività da proporre ai propri clienti.

Tenersi aggiornati e avere una visione più ampia è una delle qualità di ogni buon Freelance, per diventare unico e raro.

Motivazione

Il Freelance è una figura che avrà maggiori interessi a fare un buon lavoro, in primis per poter mostrare le proprie capacità e talento al pubblico.

Un buon lavoro decreta una buona professionalità e un guadagno economico per un Freelance, e le motivazioni sono maggiori in quanto bisogna raggiungere tutti gli obiettivi.

Essendo gli unici responsabili durante un progetto, non è possibile sbagliare in quanto sarebbe negativo, questo comporta un alto grado di professionalità e responsabilità durante lo sviluppo e la pianificazione del progetto.

Ora tocca a te, condividi la tua opinione!

Author

Creative Strategist @AQuest ~ Docente Master @NinjAcademy

18 Comments

  1. D’accordo sotto tutti i punti di vista!

    Un altro vantaggio è che il freelance può scegliere quali lavori prendere e quali no. Decidere quali lo appassionano e quindi metterci tutto se stesso, e quali invece non lo esaltano.

  2. Quanto mi piacciono questi articoli! Condivido su tutto anche io, questi articoli mi danno un incoraggiamento incredibile!

    Grazie Julius!

  3. Molto interessante Giuliano, mi chiamo Bruno responsabile Marketing per una piccola/media Azienda.

    Oltre a seguirti da parecchio tempo anche noi ci affidiamo spesso a freelance in quanto ci permettono di essere molto più elastici nei tempi e nelle decisioni.

    Colgo l’occasione per segnalarti una mia email privata inviata alla tua casella email!

    Buona giornata

  4. Michele

    Aggiungerei la possibilità di decidere cosa fare senza nessuno dall’alto che ti dica obbligatoriamente tu cosa devi fare…

  5. Aggiungerei anche la possibilità di fare prezzi più bassi rispetto ad un’azienda strutturata, che a parità di servizio deve aggiungere costi extra nel preventivo finale. Proprio per questo, per completezza di informazione, si potrebbero elencare alcuni svantaggi che un cliente deve affrontare nel momento in cui affida il lavoro ad un freelance invece che ad una agenzia.

  6. Beh ma allora cosa aspettiamo a fare un manifesto come si faceva nelle epoche precedenti ma a modo dei creativi da far diffondere a tutti i clienti in modo che capiscano che “freelance è meglio”

  7. Ciao Jiulius,
    per approfondire questa tematica dei freelance che tratti spesso perchè non fai un post dove spieghi come si svolge la tua giornata da libero professionista?

  8. Buon articolo. Devo dire che la figura di freelance è nel campo della grafica per i veri appassionati una fonte ricca di emozioni quotidiane. Anche oggi ad esempio alla ricerca di una targa per un cliente ho scoperto nuovi materiali e la possibilità di chiedere e proporre tranquillamente senza dogmi prefissati. Ma ripeto: da soli possiamo..se siamo all’interno di un azienda, ovvio che ci siano sempre limiti, fortunati se questi dipendano solo dai costi..se abbiamo a che fare con quelli mentali di certi titolari….adieu!

  9. Uno dei principali problemi secondo me dell’essere freelance sono i pagamenti, non tutti sono disposti a rilasciare acconti sopratutto all’inizio quando non si è ancora affermati purtroppo non è facile trovare gente seria come clienti in giro. Io ho fatto un piccolo lavoro per un comune e sono 7 mesi che devo ricevere il pagamento.

  10. D’accordo su quasi tutto tranne una cosa, la premessa che fai tu è il freelance in questione sia anche un tuttologo.
    Cosa succede se il progetto richiede la collaborazione di più individui? mi viene in mente un sito abbastanza grande dove debbano collaborare designer, copywriter, sviluppatori ed esperti SEO/marketer.
    Cosa dovrebbe fare l’azienda? assumere un freelance per ognuna di quelle mansioni? non mi sembra una bella mossa e mi sembra evidente che in alcuni casi il rivolgersi ad un’agenzia o simili sia inevitabile. Non credete?

  11. @Federico: un gruppo di freelance non ti chiederà mai quanto un’agenzia!

  12. io condivido quasi tutto ma il webdesign non è qualcosa di competitivo per cui freelancer = designer o webmaster

    probabilmente oggi è più nel SEO che il freelancer dimostra le sue capacità personali, anche perchè quando si tratta di agenzie si parte sempre con Adwords, la rapidità e autonomia nel prendere decisioni qui è fondamentale!

    certo che si possono anche prendere decisioni sbagliate, per cui l’agenzia con un buon portfolio clienti dietro, sembra più credibile.

  13. Ottimo articolo peccato che la realtà dei freelance non sia tutta rose e fiori e nella maggior parte dei casi si viene sottopagati

Write A Comment