Quando cominciai nel 2007 a scrivere sul mio blog, non avevo ancora in mente quanti vantaggi mi avrebbe portato.

Con il passare del tempo ho verificato su me stesso i vantaggi che può portare avere un blog per un Web Designer Freelance.

Il blog può essere l’arma vincente per aumentare la propria visibilità, ma se usato in modo corretto può portare diversi vantaggi.

Per molti il blog viene considerato un luogo in cui poter condividere i propri pensieri ed emozioni con amici e famiglia, per altri invece può diventare uno strumento utile per dimostrare il priorio talento e maturare le proprie skills.

Vediamo insieme quali vantaggi può portare avere un blog.

Brand Reputation

Costruire una reputazione sul web positiva, è fondamentale per un freelancer per essere considerato tra i potenziali collaboratori.

Diventare un punto di riferimento di una determinata nicchia, permette di migliorare la propria notorietà e di conseguenza aumentare la richiesta di lavoro.

Questa notorieta permette a un freelancer di avere maggiori probabilità nel reperire clienti, chiudere contratti, proporre tariffe più elevate.

Migliorare la comunicazione

Ogni freelance primo o poi dovrà confrontarsi con il cliente, dal primo brief al comunicare proposte in modo efficace.

Il blog permette di mantenere sempre attiva la nostra comunicazione nello scrivere e proporre idee.

Aumentare la propria capacità di comunicazione è fondamentale quando si lavora con i clienti.

Aumentare la visibilità

Uno dei motivi principali per un freelance di avere un blog è quello di aumentare la propria visibilità sul web, con lo scopo di emergere dalla massa.

Grazie al blog è possibile ospitare i propri lavori, esperimenti e condividere le proprie conoscenze direttamente mostrando il potenziale.

Questo volume di traffico permette di aumentare la probabilità di attirare nuovi clienti o collaboratori.

Creare una rete professionale

Fare Networking è sicuramente una delle armi sottovalutate, in quanto per molti viene vista come spreco di tempo.

Avere un blog permetterà di aumentare le connessioni con professionisti del settore, con le quali sarà possibile creare una solida rete professionale.

Questi contatti potranno essere di aiuto per eventuali collaborazioni o consigli.

Rimanere aggiornati

Creare un blog di successo non è per niente semplice, ci vuole passione, pazienza e tanta costanza.

Questa passione permetterà di rimanere aggiornati sull’argomento più di un semplice freelance.

Oltre a condividere con gli altri articoli, guide, tutorial, il blog diventerà un luogo in cui poter allenare e archiviare la propria esperienza.

Sperimentare

Avere un blog significa poter sperimentare la propria creatività sul design e su tutti gli articoli da proporre.

Questo permette di avere uno spazio in cui poter sperimentare e mettere alla prova le proprie conoscenze.

Non parliamo più di progetti per clienti, ma quello di coltivare un progetto personale.

Fonte di denaro diretto e indiretto

Un blog di successo per un Web Designer Freelance può diventare una fonte di denaro.

Questa fonte di denaro può essere diretta tramite pubblicità in banner, articoli sponsorizzati, oppure indiretta nell’attirare potenziali clienti al nostro lavoro.

In ogni caso il blog diventa un grande strumento per promuovere e convertire in denaro il nostro talento.

Hai un blog? Che vantaggi hai ottenuto?

Author

Creative Strategist @AQuest ~ Docente Master @NinjAcademy

17 Comments

  1. Ottimo articolo Giuliano. Credo che l’ultimo punto sia quello più importante per un web designer freelance, specialmente il guadagno indiretto dato che almeno per me è la fonte principale di acquisizione clienti.

    Ma è anche vero che non deve essere il primo obiettivo per un web designer o blogger alle prime armi, ma il punto di arrivo.

  2. Sono d’accordo. Credo che un blog sia utilissimo per chi lavora freelancer. Ad essere onesta, penso che gran parte di chi lavora nel settore (me compresa), abbia convenienza ad avere un blog proprio per i motivi da te elencati. Il problema è la mancanza di tempo per la maggior parte delle volte.
    Cosa ne pensi di servizi di microblogging come Twitter e Tumblr? :)

  3. Un blog può aiutare freelancer che lavorano nel campo informatico legato al web, illustratori, web designer, informatici.
    Ad esempio per un architetto freelancer come può tornare utile un blog, se non come una semplice vetrina dei propri lavori?

  4. GQ ha scritto:

    Un blog può aiutare freelancer che lavorano nel campo informatico legato al web, illustratori, web designer, informatici.
    Ad esempio per un architetto freelancer come può tornare utile un blog, se non come una semplice vetrina dei propri lavori?

    Ovviamente diciamo che il mio target è sempre mirato sui Web Designer Freelance.. ma alcune di questi consigli possono essere applicati anche ad altre nicchie di mercato.

    L’architetto oltre a mostrare i propri lavori, potrebbe intraprendere una linea editoriale sul suo blog in cui discute di alcune tecniche e strategie riguardo il lavoro dell’architetto, cosa rara e di valore per altri architteti e potenzialmente articoli interessanti per attirare altri clienti mettendo in mostra il proprio talento non solo con i lavori/progetti.

  5. Il mio Blog personale per me è fondamentale sia per i contatti che ho potuto acquisire ma anche per aver imparato argomentoi molto ultili per il lavoro che sto facendo da web designer.

  6. Hai ragione Julius, ma pensandoci è proprio il target di un architetto a non permettergli di crescere più di tanto tramite un blog o internet. Diciamo che in questo ambiente si cerca altrove, e non sul web, la professionalità.
    Purtroppo.

  7. Esatto. Quoto in pieno!
    Federico Pian ha scritto:

    Ottimo articolo Giuliano. Credo che l’ultimo punto sia quello più importante per un web designer freelance, specialmente il guadagno indiretto dato che almeno per me è la fonte principale di acquisizione clienti.

    Ma è anche vero che non deve essere il primo obiettivo per un web designer o blogger alle prime armi, ma il punto di arrivo.

  8. quoto tutto in pieno, per filo e per segno. l’unico punto nero sono i maligni, che a volte la reputazione rischiano di fartela crollare con poche parole mal spese, ma per ora li teniamo a bada, vero Giu? :D

  9. Credo che il blog sia un’importante vetrina per molte attività professionali a prescindere dal business svolto… soprattutto se consideriamo che la ricerca di informazioni si effettua per il 90% sulla rete, si ha una visibilità difficilmente raggiungibile tramite altri canali.
    C’è chi sostiene che l’avere un blog è quasi più importante del classico curriculum…

  10. Grazie, come sempre scrivi ottimi articoli. E’ sempre un piacere leggerti.
    Per quello che mi riguarda il mio guadagno indiretto è sicuramente superiore al diretto anche perché non avendo molte visite ad esempio con i banner a click o impression guadagno pochissimo.
    Penso che la prima cosa da fare per guadagnare è fare conoscere il proprio brand e attirare visitatori, cose che si ottiene solo con articoli di qualità. Poi si può pensare al guadagno.

  11. Mi trovo piacevolmente d’accordo con questo articolo.
    Fondare un blog e tenerlo in vita richiede una buona dose di
    pazienza e soprattutto ci vuole costanza e continui aggiornamenti,in modo da tenere alta la curiosità dei suoi utenti.
    Ci sono molti vantaggi,a parte i guadagni.
    Uno dei vantaggi assicurati ,se ci si adopera in maniera trasparente e pulita ,è quello di poter avere davvero moltissimi
    contatti utili all’argomento o ai prodotti trattati.
    Tutto avviene,secondo la mia esperienza,in maniera più naturale della condizione lavorativa off – line.
    Un saluto!

  12. Bella la foto con le telecamere, io ne ho una difronte a quella vetrina ;) Non so se l’abbia fatta tu o meno, ma mi ha fatto no strano piacere vedrla in un articolo :D

  13. Ciao, hai scritto un’ottimo articolo, non mi considero una webmaster, ma sono orgogliosa di quello che3 pian piano ho costruito, so che il mio campo è un po’ particolare, ma grazie al mio blog spesso sono riuscita a sanare diversi debiti, non mi aspettavo di avere successo, non mi aspettavo di essere frequentemente in prima pagina con i risultati di ricerca google, sarà stata la forza della disperazione, ma ci sono riuscita, ma devo comunque ringraziare i siti come il tuo, dove ho cercato spesso i consigli per essere una blogger di successo, grazie.

  14. Ciao Julius,
    sto facendo il restyling del mio sito (ormai sono 4 anni che ho questa paginetta vetrina con i miei lavori) e vorrei incorporare un BlOG. Essendo un designer e non capendo una cippa lippa di programmazione vorrei usare wordpress. Me lo consigli? So che l’unico problema è installarlo, se magari hai una guida….
    grazieeeeeeeeeeee

  15. Ottimo articolo!
    Aggiungo che, per quella che è la mia esperienza, alcuni post mi hanno aiutato a conquistare le prime posizioni sui motori di ricerca per determinate keyword…
    Naturalmente la parte difficile sta nel trasformare i lettori in clienti!

Write A Comment