Oggi voglio condividere con te una strategia da non sottovalutare, ovvero come trasformare potenziali Competitor in efficaci Alleati.

Durante la mia carriera di Web Designer Freelance mi sono trovato diverse volte a dover proporre o collaborare a progetti molto complessi, che anche avendo le conoscenze tecniche, non avrei mai potutto seguirli tutti da solo.

Trovare uno o più freelancer di fiducia con la tua stessa passione con cui poter collaborare e confrontarti è un’arma imbattibile.

Vediamo insieme come e perchè trasformare potenziali competitor in alleati.

Non sei da solo!

Iniziamo a farci entrare nella testolina che non siamo da soli, abbiamo la possibilità di instaurare collaborazioni con altri Freelancer.

Cerchiamo di dimenticare per un momento alla concorrenza e pensiamo allo scambio e condivisione di creatività e passione.

Non è facile trovare le persone giuste, ma se vuoi sopravvivere e seguire diversi progetti senza perdere notti una dietro l’altra inzia a pensare a questa possibilità.

Fare Networking

Fare attività di Networking è sicuramente una delle armi sottovalutate, in quanto per molti viene vista come spreco di tempo.

Grazie a questa attività, sia di persona che offline ti permetterà di conoscere diverse professionalità e realtà da ingaggiare per potenziali collaborazioni.

Dovrai essere tu il primo a conoscere con chi instaurare collaborazioni, e nello stesso tempo farti conoscere da loro.

Scegli i Tuoi Alleati con cura

Scegliere i giusti collaboratori per un progetto non è per nulla semplice, potrebbe anche rallentarci il lavoro, ma non usare questa scusa per non provarci neanche una volta.

Puoi avere mille idee e saperle realizzare tutte da solo, ma confrontarsi con altre realtà con la tua stessa passione ti può aiutare a maturare e crescere.

Idee e consigli differenti possono aiutarti a prendere strade diverse, ma allo stesso tempo nuove ed efficaci.

Circondati di persone con qualità diverse ed eccellenti nella loro passione, con lo scopo di seguire insieme diversi progetti in modo sinergico.

Da Competitor ad Alleato

La formula magica per trasformare un potenziale competitor in alleato non è difficile, condividi e agisci come vorresti che facessero con te.

Se vuoi poter acquistare la fiducia del tuo potenziale competitor devi essere tu il primo a mostrargli piena affidabilità.

Questo significa avere il potere di collaborare a progetti in comune con una corretta sinergia.

Da Alleato a Competitor

Questa è una strategia ed arma a doppio taglio, infatti se saremo noi i primi a mostrare inganni o sotterfugi, ci ritroveremo in compagnia di un competitor molto fastidioso.

Consiglio sempre di essere più onesti posssibili, e di non nascondere nulla ripensando alla regola principale di condividere e agire come noi vorremmo che facessero con noi.

Ovviamente può succedere anche di incontrare collaboratori furbetti, starà a noi individuarli prima di creare troppi danni.

Conclusione

Non pensare minimamente di maturare alleati con inganni o accordi poco seri, si ritorcerebbe tutto contro di te.

Circondati di talenti alimentati dalla loro passione, a cui possa affidare loro la tua fiducia e viceversa.

Costruire e maturare una rete di alleati può essere un’arma vincente per seguire progetti complessi che da soli non si riuscirebbe a seguire come si vorrebbe.

Author

Sono un Creative Strategist con più di 10 anni di esperienza in strategie digitali. Il mio ruolo di Stratega consiste nell’ideare e sviluppare concept creativi per progetti multicanale, individuando le attivazioni e dinamiche di Marketing da applicare attraverso un approccio strategico.

9 Commenti

  1. VanManuel83 ha scritto:

    Beh quello che faccio già con Ki-Keyra!!!

    Bravo Manule se vuoi lasciare la tua esperienza, penso possa essere di aiuto per molti! thx

  2. Michele

    Bell’articolo Julius! Io attualmente collaboro con 3 amici freelance, non è stato facile trovare subito le persone giuste, ma dopo un paio di tentativi e collaborazioni di successo abbiamo stretto un’alleanza come dici tu..

    Ora riusciamo ha seguire diversi progetti sia singolarmente che in gruppo, quindi lo consiglio a tutti!

  3. Ottimo articolo Julius, penso sia un’ottima strategia circondarsi di altri freelance di talento!

  4. Buongiorno Julius…pure io collaboro ogni tanto con freelancer…ultimamente la parte però che prediligo è l’illustrazione..mi viene bene..e ad ogni modo se si è corretti e rispettosi del lavoro altrui alla fine può venir tutto a proprio vantaggio. La slealtà ha le gambe mooolto corte!

  5. Articolo molto interessante, come tutti quelli in cui tratti il mondo freelance.

    mi piace molto anche il modo in cui negli ultimi mesi suddividi gli articoli

    Complimenti

  6. Bell’articolo Julius, circondarsi di persone affidabili è importante nel lavoro come nella vita di tutti i giorni!

  7. Sono arrivata a questo articolo tramite Google ricercando ” collaborazioni freelance” , da quello che leggo forse potrei avere utili consigli, io ed altri due colleghi ( stessa università siamo laureati in informatica), vorremmo lavorare insieme ma evitare di costituire una società ed essere dei freelance programmatori che collaborano. I dubbi nascono sul fatto che ciascuno di noi come ditta individuale possa fatturare agli altri due . Come funziona con le collaborazioni? Uno prende il lavoro e poi fattura agli altri senza problemi o come ditta individuale non si può fare? Siamo molto confusi al riguardo. Grazie per eventuali consigli

  8. In effetti Julius, circondarsi di altri professionisti di talento (sia in ambito digital che non) è sempre la miglior cosa da fare, ne beneficia tutto del proprio lavoro soprattutto il potersi confrontarsi con chi è più esperto di te. ;-)

Commenti