Interessante l’idea di Jamie Beck, fashion photographer di New York, che nel suo Tumblr ha voluto rendere vive alcune fotografie tramite delle gif animate.

Quando parliamo di gif animate, la maggior parte delle persone pensano a tutti quei elementi luccicosi o animazioni fastidiose.

Jamie invece ha creato, partendo dalle sue splendide fotografie, un’esperienza unica animando alcuni particolari e rendendo “viva” la fotografia.

Vediamo le fotografie animate per capire al volo di cosa stiamo parlando!

Guarda tutte le altre foto sul Tumblr di Jamie Beck.

Author

Sono un Creative Strategist con più di 10 anni di esperienza in strategie digitali. Il mio ruolo di Stratega consiste nell’ideare e sviluppare concept creativi per progetti multicanale, individuando le attivazioni e dinamiche di Marketing da applicare attraverso un approccio strategico.

22 Commenti

  1. Julius ci spieghi perfavore come vcavol ovengono fate queste foto?!
    Le ho viste favolose anche nel sito di Jovanotti!
    A me piacicono da morire!Ma non capisco ocome si possan rifar!
    Ok, ho capito che sono gif animate, ma intendo dire che non capisco come possa rifarle dallo scatto!
    Mi servono per forza 2 macchine fotografiche uguali che scattano nello stesso momento?!O posso fare anche con una sola?!

  2. Questa tipologia di fotografia si può fare con una macchina fotografia a multi scatto..

    Praticamente le fotografie sono una dopo l’altra e ci saranno 10 o 20 fotogrammi che il ragazzo avrà unito e fotoritoccato solo un elemento in una gif compressa con Adobe.

  3. nuvolablues

    secondo me invece è fato partendo dal video, e utilizzando le maschere con after effects.
    Facendo scatti multipli di cose che si muovono velocemente come i capelli al vento, è difficile che vengano movimenti così fluidi…

  4. La prima volta che ho visto il blog su Tumblr sono rimasto davvero a bocca aperta, ha fatto un lavoro incredibile, partendo da un processo fotografico molto ben curato, ma il lavoro post produzione è eccellente, a questo punto viva le gif animate no? :P

  5. forse un po’ abusato dell’effetto vento, ma per il resto…
    S-T-U-P-E-N-D-O-!-!-!-!

  6. Guglielmo

    Secondo me vengono scattate una serie di foto in sequenza, un tot per secondo.
    Poi vengono utilizzate per fare l’animazione, e tramite un po’ di foto ritocco si utilizza sempre la stessa immagine della modella in tutte le foto, però cambiando i restanti particolari, in modo che durante l’animazione si muova solo il resto e lei rimanga ferma.

  7. nuvolablues
    esatto
    ma e’ tutt’altro che banale arrivarci.
    Il procedimento comunque e’ quello.

  8. AndryNight

    Allora credo che sia una foto e poi a photoshop modificate!! tipo con il commando fluidifica, clone, e altri strumenti, xk se fate caso si nota, nella penultima immagine del truccatore XDXD la mano sembra che si accorcia ha una parte fissa e altra che ha un movimento strano :D quindi al mio parere è un immagine sola che poi in post. viene fuori questo meraviglioso effetto :D… tanto di capello ha jamie Beck

  9. “Bene” grazie per aver linkato nel commento il mio sito… :D fa sempre bene un pò di pubblicità gratuita, poi sul blog di Julius funziona un bel pò… :D cmq penso che la soluzione non sia lo scatto con tante macchine fotografiche bensì più scatti a breve distanza l’uno dall’altro e un’animazione di fotogrammi con maschere su piccoli particolari… ;)

Commenti