Il prossimo venerdì sarò presente a Torino in una serata dedicata al genio Hitchcock, nella quale verranno presentate le tre novità editoriali con tanto di autori.

Vista questa occasione ho voluto raccogliore del materiale originale e curioso su questo celebre personaggio, tra cui i suoi famosi camei che faranno molto contenti gli appasionati.

Andiamo a vedere alcune curiosità, video e pensieri di Alfred Hitchcock.

Immagini & Illustrazioni

Locandine

Curiosità

  • Il film preferito di Hitchcock

    Alfred Hitchcock ha affermato più volte che il suo film preferito, tra quelli da lui girati è L’ombra del dubbio, che è anche anche il suo più personale, visto che contiene alcuni riferimenti alla vita privata del regista, come la madre di Charlie, che si chiama Emma come la madre del regista, o l’incidente accaduto a zio Charlie.

  • Cameo macabro

    Inizialmente per il suo cameo in Frenzy, Alfred Hitchcock aveva pensato di fare un’apparizione nel ruolo di un cadavere che veniva ritrovato nel Tamigi. Per una questione di coerenza con la storia – che è incentrata su un maniaco che uccide solo donne – il regista fu costretto a rinunciare e si accontentò di fare un’apparizione fugace nella folla di passanti che ascolta il discorso all’inizio del film.

  • Alfred Hitchcock e Daphne Du Maurier

    Il regista, Alfred Hitchcock, nella sua intera carriera ha adattato per lo schermo, opere di Daphne Du Maurier per ben tre volte: i tre film in questione sono La taverna della Giamaica, Rebecca, la prima moglie e Gli uccelli.

  • Fine di una collaborazione

    Le dure critiche e il flop al botteghino de La donna che visse due volte, amareggiarono molto il regista Alfred Hitchcock, da fargli arrivare a dire che l’attore James Stewart era ormai troppo vecchio per attrarre pubblico. Così, nonostante fosse uno dei suoi collaboratori preferiti, il regista non lavorò mai più con l’attore.

  • Suicidio da ridere

    Sembra che la sequenza in cui Kim Novak si tuffa nel fiume, ne La donna che visse due volte, venne ripetuta più volte da Alfred Hitchcock solo per divertimento.

  • Tensione sul set

    Dopo che la sua compagna Vivien Leigh fu scartata dalla produzione per il ruolo di protagonista in Rebecca, la prima moglie, Laurence Olivier iniziò a dimostrare una certa insofferenza nei confronti di Joan Fontaine, che fu scelta come interprete principale. Al regista del film, Alfred Hitchcock, venne l’idea di dire all’attrice che tutti sul set la detestavano, in modo da far sentire la Fontaine insicura e fragile come la protagonista del film.

  • Troppo scabroso per i nipotini

    Il film Frenzy di Alfred Hitchcock, parve a sua figlia Patricia così sconvolgente che si decise a farlo vedere ai suoi figli solo molti anni dopo.

  • Vienna di Hitchcock

    Nel 1933 Alfred Hitchcock fu costretto a girare Vienna di Strauss, un musical con le star britanniche Jessie Matthews e Esmond Knight. Il regista che disprezzava quel genere, tanto da dichiarare “Odio questa roba. Io so fare solo dei melodrammi“, movimentò le riprese prendendo continuamente in giro gli attori.

  • Un film perduto

    Dopo Il giardino del piacere Alfred Hitchcock girò il film L’aquila della montagna un melodramma sulla gelosia, del quale purtroppo non è rimasta nessuna copia.

  • Una brutta sorpresa

    Alfred Hitchcock ambientò L’ombra del dubbio in una tranquilla casa borghese di Santa Rosa. A sua insaputa, i proprietari restaurarono l’abitazione in modo che non sfigurasse nel film, ma al regista quella casa era piaciuta proprio perchè aveva un aspetto ‘vissuto’, ragion per cui, chiese ai suoi collaboratori di restituirle l’aspetto originario.

  • Cameo cancellato

    Sembra che inizialmente, nel film Il ladro, Alfred Hitchcock avrebbe dovuto fare un’apparizione, come di consueto, ma alla fine rinunciò e si limitò a girare un breve prologo.

  • Nervosismo tra la diva e il regista?

    Sembra che durante le riprese di Marnie Tippi Hedren perse la pazienza con Alfred Hitchcock per le sue snervanti ossessioni riguardanti il ruolo della protagonista, e dopo le riprese i due non si rivolsero più la parola.

  • Due piccoli ruoli per padre e figlia

    In Psycho, Patricia Hitchcock, figlia del regista del film, ha un piccolo ruolo: è Caroline, collega di lavoro di Marion Crane; suo padre invece, si ritaglia il solito cameo all’inizio del film: indossa un cappello da cowboy e sembra aspettare qualcuno in strada, fuori l’ufficio di Marion.

  • Bagni e docce

    Dopo l’uscita di Psycho, il padre di una ragazza scrisse ad Hitchcock una lettera, lamentandosi che la figlia dopo aver visto I Diabolici rifiutava di fare il bagno, e dopo aver visto Psycho rifiutava di fare la doccia. Hitchcock rispose semplicemente “la mandi al lavasecco”. Anche Janeth Leigh da allora, evita di fare la doccia nei motel.

  • La differenza tra Suspance e Sorpresa:

    La differenza tra suspense e sorpresa è molto semplice e ne parlo spesso… Ad esempio: noi stiamo parlando, c’è forse una bomba sotto questo tavolo e la nostra conversazione è molto normale, non accade niente di speciale e tutto ad un tratto: boom, l’esplosione. Il pubblico è sorpreso, ma prima che lo diventi gli è stata mostrata una scena del tutto normale, priva d’interesse. Ora veniamo alla suspense. La bomba è sotto il tavolo e il pubblico lo sa, probabilmente perché ha visto l’anarchico mentre la stava posando. Il pubblico sa che la bomba esploderà all’una e sa che è l’una meno un quarto (c’è un orologio nella stanza): la stessa conversazione insignificante diventa all’improvviso molto interessante perché il pubblico partecipa alla scena. Gli verrebbe da dire ai personaggi sullo schermo: ‘Non dovreste parlare di cose banali, c’è una bomba sotto il tavolo che sta per esplodere da un momento all’altro!’. Nel primo caso abbiamo offerto al pubblico quindici secondi di sorpresa al momento dell’esplosione. Nel secondo gli offriamo quindici minuti di suspense.

Fonte: WikipediaCineBlogMovieplayer

Video

I Cameo di Hitchcock

http://www.youtube.com/watch?v=OW6Rdiqlg2E

Alfred Hitchcock Intervista

http://www.youtube.com/watch?v=whPbSDltSiU

Gli uccelli – Scena Attacco Scuola

Alfred Hitchcock The Birds Movie Trailer

Psycho Trailer

The Famous Shower Scene From “Psycho”

http://www.youtube.com/watch?v=8VP5jEAP3K4

Alfred Hitchcock’s Psycho(Theme)

Intrigo Internazionale – Attacco Aereo

http://www.youtube.com/watch?v=xaBsGerOuGc
Author

Sono un Creative Strategist con più di 10 anni di esperienza in strategie digitali. Il mio ruolo di Stratega consiste nell’ideare e sviluppare concept creativi per progetti multicanale, individuando le attivazioni e dinamiche di Marketing da applicare attraverso un approccio strategico.

12 Commenti

  1. Peccato che sia a Torino altrimenti mi avrebbe fatto piacere assistere a questa serata e ovviamente conoscerti!

  2. Uno dei più grandi Registi del XX secolo sicuramente. Ha sfornato capolavori a non finire. La sua tecnica con la camera, ha fatto scuola, basti pensare ai suoi lunghissimi piani sequenza, molti i registi che gli rendono omaggio, uno su tutti Bryan De Palma che lo ha omaggiato ripetutamente, basti pensare a omicidio a luci rosse oppure Black Dhalia tra i più recenti. Sarebbe bello fare un sondaggio. Qual’è il vostro film di hitchcock prefrito?
    Il mio “La finestra sul cortile”. Buona Giornata! :)

  3. Ma che bella sorpresa Julius!! Il mio regista preferito!

    I miei film preferiti se dovessi scegliere sono Gli Uccelli e La finestra sul cortile.

  4. Un genio Alfred…uno dei pochi registi a comparire nelle locandine dei suoi film! Mi son preso la donna che visse due volte poco tempo fa…Mi son ricordato che devo vederla.. ;)

  5. Ho da poco visto la finestra sul cortile… Davvero un bel film! Comunque belle illustrazioni, davvero! (w deviantart e juliusdesign)

Commenti