Spesso capita agli inizi di fare Bad Blogging, ovvero un uso non corretto delle tecniche di Blogging andando contro i lettori e i blogger stessi.

Questi suggerimenti ti permetteranno di capire cosa è giusto e cosa è sbagliato, così in un futuro potrai scegliere di conseguenza sapendo cosa ti aspetta.

Vediamo insieme le 10 cose che un Blogger NON dovrebbe mai fare:

1. Dimenticare le basi del SEO

Scrivi i titoli dei post in modo sensato, ricordati che esistono delle paroline dette chiavi, che una volta cercate sui motori di ricerca aiutano il posizionamento del tuo blog.

Non scrivere “Roba figa per grafici” ma cerca di creare un titolo accattivante utilizzando anche parole chiavi in una frase sensata come “50 Risorse Fondamentali per Web Designer

2. Fare Hot Link

Premessa: Non vuol dire usare foto osè, ma potresti averle sul tuo blog se abusi di Hot Link.

Io odio profondamente chi fa abuso di Hot Link ovvero linkare immagini di altri spazi e usarli per se.

Questo comporta uno spreco maggiore di banda a chi viene presa la URL dell’immagine ed è davvero noioso e seccante quando lo si scopre.

Sappi che se ti scoprono, non esiteranno due secondi a cambiare l’immagine della URL che stai utilizzando e metterci qualche tettona.

3. Copia & Incolla

Dopo l’Hot Link copiare e incollare spudoratamente un articolo di un altro blogger è spacciarlo per suo è una cosa oltre che vergognosa, molto irritante.

Ti piace il mio articolo? Linkami e pubblica il mio articolo dal TUO punto di vista, con modifiche e TUE riflessioni.

Leggere un articolo originale con un altro punto di vista, che è nato dalla presa visione di un mio articolo mi farà sicuramente piacere.

4. Non citare le Fonti

Pubblichi un articolo interessante originale nato dalla lettura di un mio articolo e non citi l’autore, perchè? Ti sto sulle balle?

Se lo vengo a sapere sicuramente perdi punti a favore e sarà molto difficile vedere qualche tuo link sul mio blog.

Inserire un link a un altro blog valido, aumenta il valore delle tue fonti, inizia una possibile collaborazione/amicizia con il blogger che linki e fai scoprire ai tuoi lettori un’altra realtà.

5. Ossessionarsi sul Guadagno

Non pensare che avendo un blog da ieri diventerai milionario o riceverai 100 mila visite.

Scordatelo, o almeno non deve essere il tuo obiettivo primario, ma puoi provarci.

Vivere di solo blog non è facile, richiede passione e tanta pazienda.

6. Creare Contest Fasulli

I contest vanno di moda, quindi decidi di creare un contest in cui chiedi LINK per accedere al sorteggio e in regalo prometti che Steve Jobs porterà 5 iPad sotto casa del vincitore con un’ape in impennata su 5 ruote.

Stai attento a promettere e non mantenere, non te lo puoi permette TU, qui siamo sul web mica in politica, ed è molto difficile cancellare le prove di una truffa.

7. Montarsi la Testa

Una volta che raggiungi su un livello di popolarità abbastanza affermato, può capitare di montarsi la testa.

Ti consiglio vivamente di non usare arroganza o superiorità verso altri blogger o i tuoi lettori.

Non si finisce mai di imparare, impara dai tuoi errori e dai suggerimenti, non importi come fossi DIO in persona.

8. Pubblicità Invasiva

A quanto pare non mi vuoi dare retta al punto 5 e quindi provi tutte le pubblicità possibili nel tuo blog.

Un banner affianco al logo, uno nei commenti, l’altro nel menu, nella ricerca, nel feed e uno attaccato in cameretta.

Aspetta, forse stai esagerando? Ti consiglio almeno all’inizio di non inserire nessuna pubblicità AdSense o altro.

Quando arrivi almeno a 1000 accessi unici al giorno puoi iniziare a pensare di mettere un paio di banner pubblicitari, ma non esagerare, potresti danneggiare la navigazione dell’utente.

9. Difficoltà di Navigazione

Oltre alla pubblicità invasiva puoi arrecare danno alla navigazione dei tuoi lettori usando male la grafica e i colori.

Cerca di usare dei colori appropriati e una struttura logica dei contenuti adeguata.

Nulla ti vieta di stravolgere la grafica ma ricordati che il visitatore cerca informazioni, contenuti, tutto il resto è secondario.

10. Spam

Ricordati che inviare 10 email a 10 blogger e invitarti a scambio link o scambio articolo non giova molto.

Commentare articoli di altri blog solo per lasciare il proprio link e magari riscrivendolo nel commento, è una furbizia ma perdi punti.

Bell’articolo Julius bravo! Invito tutti a leggere il mio blog superfigo su “come pettinare le bambole in 101 modi www.101bambole.com” .

Ti consiglio di lasciare commenti costruttivi e di creare una discussione concreta, questo ti farà sicuramente mettere in evidenza dal blogger e dai suoi lettori.

Conclusione

Questi sono solo dei piccoli consigli, che invito soprattuto i Blogger alle prime armi di seguire e di non commettere errori che potrebbero pentirsi.

Avete altri consigli da dare? Scriveteli nei commenti.

Author

Sono un Creative Strategist con più di 10 anni di esperienza in strategie digitali. Il mio ruolo di Stratega consiste nell’ideare e sviluppare concept creativi per progetti multicanale, individuando le attivazioni e dinamiche di Marketing da applicare attraverso un approccio strategico.

67 Commenti

  1. @Sergio: purtroppo oggi come oggi non è facile emergere…. se prima si era in pochi.. oggi siamo in molti, ed emergi solo se hai talento o se i tuoi contenuti sono di valore e non reciclati..

  2. Quindi il tuo consiglio e di indossare un bel salvagente….che non si sà mai!!!
    Penso che oggi giorno sia molto difficile scrivere del contenuti originali e non riciclati, tutto sta a rendere quei contenuti riciclati originali, scrivendo in modo soggetivo donando così alla rete un diverso punto di vista.

  3. Innanzi tutto complimentissimi anche se di certo non ti mancheranno :) Io nonostante ho un pò più di anni sono agli inizi rispetto a te ed è per questo che volendo provare a fare un blog interattivo chiaro e semplice come il tuo ti chiederei se possibile di indicarmi quale piattaforma hai utilizzato. Grazie se puoi e comunque sia ancora complimenti! :)

  4. Concordo in tutto. Se posso darti una idea però il prossimo articolo lo farei anche al contrario… “10 cose che un lettore di un blog non dovrebbe fare” :)

  5. armando

    ottimo articolo!
    molto interessante, e sopratutto consigli che potrebbero sembrare banali ma invece, servono sempre!
    avrei una domanda, sto provando a farmi una mia pagina personale, ho scaricato un template, ma quando tento di creare un collegamento ipert, invece di mandarmi al collegamento che voglio, mi rimanda alla cartella dove tengo i vari file del sito e quindi non va… da cosa potrebbe essere causato?? sto diventando matto :/

  6. Ciao,
    se clicco su [1] o Mostra tutto, mi rimane sempre la stessa pagina, non riesco a leggere gli altri commenti :)
    simone

  7. Ottimi consigli che tutti dovrebbero seguire, io però aggiungerei un punto 11:
    Rispondi ai tuoi lettori ogni volta che puoi.
    Spesso ho visitato blog con contenuti interessanti ma, dopo aver lasciato un commento, non ho mai ricevuto risposte.
    In questi casi tornare su quel blog non mi piace e probabilmente l’autore non mi vedrà più

  8. Marco ha scritto:

    Ottimi consigli che tutti dovrebbero seguire, io però aggiungerei un punto 11: Rispondi ai tuoi lettori ogni volta che puoi. Spesso ho visitato blog con contenuti interessanti ma, dopo aver lasciato un commento, non ho mai ricevuto risposte. In questi casi tornare su quel blog non mi piace e probabilmente l’autore non mi vedrà più

    Hai ragione Marco, ma io ricevo al giorno circa 100 messaggi tra email e mesaggi sul blog… cerco di fare il possibile!

  9. @ Julius:

    Io non dicevo a te, ho visto che ti dai da fare e che rispondi tantissimo, per un blog di questa fattura è più che normale, ma già vedere che sei comunque presente mette fiducia e fa tornare il lettore.

    Il problema è quando qualcuno che su Google non spunta prima della seconda pagina non ti risponde a un commento in cui l’utente sta chiedendo spiegazioni spiegazioni.

    Nel mio blog vecchio per una settimana non ho risposto ai commenti che mi venivano inviati per via di un problema con Disqus (a proposito secondo te qual è il miglior modo per gestire i commenti su WordPress?) ma quando le notifiche sono tornate ho risposto a tutti realmente dispiaciuto.

    Ripeto, tu fai un grandissimo lavoro e ammiro la tua dedizione. Complimenti :)

  10. Se usi un CMS WP ti consiglio la gestione interna di wordpress per i messaggi, in quanto oltre a essere contenuto che migliora l’indicizzazione sui motori di ricerca, ti permette di avere una notifica in tempo reale.

    Usando servizi esterni sei sempre legato a uno strumento che dall’oggi al domani potrebbe non funzionare…

  11. Julius ha scritto:

    Se usi un CMS WP ti consiglio la gestione interna di wordpress per i messaggi, in quanto oltre a essere contenuto che migliora l’indicizzazione sui motori di ricerca, ti permette di avere una notifica in tempo reale.Usando servizi esterni sei sempre legato a uno strumento che dall’oggi al domani potrebbe non funzionare…

    Questa è sempre stata una mia paura, qualche volta Disqus smette di funzionare ma soprattutto rende leggermente più lento il tutto. Però ho notato che è molto più comodo per gli utenti che commentano tramite i social

  12. Eccellente! Aggiungerei questo: dimenticarsi di scrivere in italiano corretto! :-)
    La correttezza ortografica e grammaticale dà maggiore autorità ai contenuti che sono pubblicati.

  13. Aggiungo, a complemento del punto 9, che dal mio punto di vista è d’obbligo inserire nel blog degli archivi e/o una barra di ricerca. Per lo meno una delle due cose.
    Sembra una cosa ovvia, ma a volte mi capita di entrare in un blog e di non sapere come e dove trovare subito un articolo di mio interesse.

    Magari ho a disposizione una categoria o un’etichetta generica su cui cliccare, ma se anzichè cercare una voce generica (ad esempio “make-up”) io stessi cercando solo notizie riguardanti il make-up minerale, forse addirittura di uno specifico brand?
    Trovo noiosissimo dover spulciare decine di post alla ricerca di ciò che mi interessa.

    Quello che mi serve deve essere facilmente e velocemente accessibile, altrimenti non perdo tempo ed esco a cercare altre fonti. Su Internet è così semplice trovarne, per cui secondo me chi ha un blog deve davvero fare il massimo per offrire ai propri lettori informazioni chiare e utili servite su un piatto d’argento.

  14. Articolo molto interessante, sono un blogger agli inizi e per fortuna ho evitato tutti e 10 i punti, anche se ho molto da imparare. ;)

Commenti