Può Twitter superare Facebook in termini di menzione durante il lancio o ritorno di un nuovo brand? Si.

Chi ha avuto modo di conoscere il sottoscritto lo sa bene: sono una persona che sperimenta molto, sul web e social media,  sia con i miei canali che per i progetti personali. Questo mi aiuta ad apprendere più informazioni possibili da convogliare poi all’interno delle mie strategie di comunicazione: uno strumento utile per identificare le soluzioni creative più opportune.

Spesso questa dote viene riconosciuta dai clienti e dalle agenzie con cui collaboro e, onestamente, mi fa davvero un grande piacere.

L’unico scopo di questo esperimento è stato sensibilizzare sulla Brand Protection e mettere alla prova Twitter in quanto canale di comunicazione, presidiando il canale senza danneggiare la marca e ingaggiare follower con messaggi diretti.

La Brand Protection è oggi molto importante, soprattutto per brand internazionali con i quali le persone hanno voglia di interagire su più canali. Quando un nuovo prodotto o brand decide di comunicare a livello social non può permettersi di non avere protetto la sua marca sui svariati social network, quelli principali. Se abbiamo deciso di non usare un canale social, almeno iniziamo ad occuparlo, non lasciamolo disponibile, potrebbe essere molto rischioso e farci perdere un sacco di tempo.

Di seguito la cronaca della mia scelta di diventare su Twitter il famoso Winner Taco. Un piccolo esperimento svolto in sicurezza della marca, che ci mostra come Twitter sia un canale davvero importante, da non sottovalutare.

Cosa devi sapere sul Winner Taco?

Il Winner Taco è un prodotto Algida, di cui si è molto discusso soprattutto dopo la sua misteriosa scomparsa dal mercato  (tra le cause più gettonate possiamo ipotizzare gli alti costi di produzione).

Durante gli anni di assenza dal mercato, si è manifestato un movimento a favore del ritorno del Winner Taco, che ha invaso la pagina Facebook ufficiale di Algida.

Queste incuriosi sulla pagina Facebook diventato un caso di studio sulla gestione community per molti esperti di settore.

Nel 2011

Nasce una su Fan Page Facebook come chiamata “Ridateci il Winner Taco“ che raccoglie una community spontanea: un “atterraggio social” per tutti i nostalgici del Winner Taco. La Fan Page spontanea però agisce anche come amplificatore di questa crociata, incitando i fan a scrivere sulla pagina fan di Algida.

Fino al 2013

Algida non affronta questo caso direttamente (questo non vuol dire che non ci pensino) e le incursioni sulla pagina Facebook di Algida a favore del ritorno del prodotto aumentano.

Nel 2014

A Gennaio Algida viene ufficializza il ritorno del Winner Taco, e lo fa con eventi, attività tattiche digital e social, coinvolgendo anche la pagina fan spontanea “Ridateci il Winner Taco”.

Il Ritorno del Winner Taco

15 Gennaio ore 10:34. Algida pubblica una foto di un’orma, accompagnata dal copy “C’è traccia di un gran ritorno”: tutto fa presumere il rilancio del famoso Winner Taco.

La community inizia in modo molto passionale a commentare, fino  a ipotizzare addirittura un complotto in casa Algida.

Alle ore 16:38 viene pubblicata una seconda foto con all’interno del visual un orso fa l’occhiolino ai fan e il copy annuncia: “Un orso polare si aggira in città, sarà proprio lui?”. Il ritorno del Winner Taco è confermato.

Incuriosito dal lancio, alle 16:40 noto una cosa strana.

Non esiste un account Twitter dedicato al prodotto

La parola “WinnerTaco” entra in trend topic spontaneamente e ci rimarrà per due giorni di seguito (15/16 Gennaio).

Dopo una semplice ricerca su Twitter trovo la presenza di account associati alla parola “Winner Taco”, ma nulla di ufficiale Algida, @WinnerTaco è un account lasciato morire da uno Svedese, quindi niente.

A questo punto parte una sfida con me stesso: decido di aprire un account Twitter @IlWinnerTaco e di fare un esperimento.

Esperimento con @IlWinnerTaco

L’esperimento consiste nel raggiungere alcuni obiettivi nel minor tempo possibile, provando che Twitter, in questo caso, potesse avere una rilevanza maggiore di Facebook, o almeno di utile supporto.

Obiettivi:

1. Entro 3 giorni +1.000 Followers spontanei

2. Ingaggiare followers utilizzando solo il contenuto ufficiale Algida

3. Non rispondere a nessun follower con tweet

Il mio scopo principale diventa capire come usare Twitter in modo non convenzionale – rispetto alla pubblicazione di un classico piano editoriale – sfruttando le funzioni native del mezzo per ingaggiare e coinvolgere più persone possibili.

N.B. L’account @IlWinnerTaco è stato gestito presidiando in tempo reale un canale media non preso in considerazione dalla marca, pubblicando solo contenuti ufficiali Algida, senza mai distorcere il tono di voce o i contenuti del brand. Avrei potuto creare contenuti ad hoc o tweet capaci di raddoppiare i followers (anche in modalità dark) ma ovviamente non è stato fatto.

1°FASE: Credibilità e Riconoscimento

La prima fase consiste nel creare credibilità e riconoscimento, inizialmente ri-postando i contenuti ufficiali della fan page Algida, l’account twitter @IlWinnerTaco ingaggia nuovi followers. Questo approccio era utile per due principali motivi: non creava potenziali crisi per la marca e manteneva il punto N.2 dell’esperimento ben saldo, il contrario sarebbe stato troppo facile.

Per far credere agli utenti e alle testate giornalistiche che l’account fosse ufficiale Algida, inizio  – sempre con l’account @IlWinnerTaco – a seguire gli altri brand Algida e gli account editoriali come Corriere, Wired, LaStampa.

Inoltre, per fare notare l’esistenza dell’account @IlWinnerTaco vado ad intercettare tutti quegli utenti che avessero scritto recentemente riguardo a “WinnerTaco”, aggiungendo una stellina (preferiti) ai tweets degli utenti con +500 followers.

1. Follow da Brand Ufficiali Algida
(@MagnumIT, @CornettoIT, @CafeZeroAlgida)

2. Follow Testate Giornalistiche
(@CorriereIT, @LaStampa, @WiredItalia, @FanPage)

La prima Fase genera un immediato riconoscimento dell’account ottenendo follow diretti e citazioni da testate giornalistiche online

2°FASE: Fidelizzazione

Vado ad intercettare tutti i tweet pubblicati tra il 2011 ed il 2012 in cui si chiedeva del ritorno del WinnerTaco e li valorizzo con un follow diretto e un’aggiunta ai preferiti.

Durante la fase di ascolto, aggiungo un escamotage strategico:seguire  gli“influencer”, ovvero quegli utenti con +5.000 Twitter followers. Questo scatena una menzione e un re-follow spontanei e immediati, anche da parte dei loro stessi followers.

Come ultima cosa, attivo un secondo boost: aggiungo tra i preferiti i tweet di degliinfluencer con +1.000 followers che avevano menzionato #WinnerTaco tra il 2011 e il 2013.

3°FASE: Ingaggio

Tramite servizi online di analisi (Socialrank / Tweetchup) identifico e seguo in tempo reale gli utenti che hanno menzionato più volte l’account @IlWinnerTaco e hashtag #IlWinnerTaco.

Una volta identificati procedo nel attivare un follow diretto dell’account, e aggiunta tra i preferiti i tweets che menzionavano di più #WinnerTaco il giorno del lancio.

Questa attività provoca un’ ulteriore reazione a catena, che propaga tramite tweets spontanei in poche ore l’account @IlWinnerTaco.

Risultati su Twitter

In 2 giorni l’account @IlWinnerTaco raggiunge 1.000 followers spontanei e  vengono superati gli account ufficiali delle altre marche attive di Algida presenti su Twitter dal 2011.

Come possiamo vedere dalle analisi, durante i giorni di rilancio Winner Taco, Twitter è stato il canale più utilizzato dalle persone per parlare del ritorno del Winner Taco con il 73% di menzioni, soprattutto lo stesso giorno del lancio ufficiale.

Attività di listening durante i primi tre giorni dal lancio della notizia del Winner Taco.
Fonte: FalconSocial | Thx Marco Piva

Questi erano numeri che ovviamente ci si poteva aspettare, soprattutto seguendo il buzz generato dalla nuova Fan Page Winner Taco e alla tipologia di marca, molto amata e attesa da molti.

In ogni caso i risultati dimostrano come Twitter sia stato il canale prediletto dai fans del Winner Taco, e come l’account Twitter abbia presidiato, in quel momento, le conversazioni in tempo reale.

La parola “WinnerTaco” è rimasta in trend topic, spontaneamente, per due giorni di seguito, il 15 e 16 Gennaio.

Conclusioni

Twitter si è rivelato un canale utile ed efficace, da prendere in considerazione durante attività di storytelling, importanti come ad esempio questo caso. L’esperimento ha dimostrato come utilizzare in modalità diversa Twitter, ottenendo risultati con logiche di infiltrations tattiche.

Probabilmente l’impianto strategico impostato dall’agenzia e concordato con Algida ha voluto premiare Facebook come media principale su cui comunicare il ritorno del Winner Taco. Oppure il classico “No Budget” non ha permesso di utilizzare anche Twitter come canale.

Una volta rintracciata l’agenzia competente, l’account Twitter @IlWinnerTaco è stato lasciato in loro gestione. Da quel momento, purtroppo, non ha mai più cinguettato.

[Update 26 Giugno 2015 ]
L’account @IlWinnerTaco ha smesso di cinguettare.

Puoi scaricare il case study in PDF su SlideShare

Sono fiducioso che questo piccolo caso di studio possa essere utile per molti, soprattutto per chi lavora sui social media e cerca di utilizzare Twitter in modalità differenti e sempre al meglio.

Non sottovalutiamo mai la scelta di altri canali da utilizzare, analizziamo e verifichiamo dove il nostro target parla della marca o almeno facciamo brand protection.

Questo esperimento spero possa sensibilizzare sull’uso corretto della Brand Protection, e in futuro non nego che potrei fare altri tipologie di esperimenti su Twitter.

Author

Strategy Director @AQuest ~ Docente Master @NinjAcademy

14 Commenti

  1. Saverio

    Sei un fottuto genio! Se fossi l’agenzia che ha seguito il tutto ti assumerei subito.

  2. Il tuo caso è stato molto interessante, potevi fare di tutto con l’account, postare meme o altro e avresti triplicato i followers e invece… grande.

  3. Complimenti per la pensata! Meno l’agenzia che ha seguito il ritorno del winner taco… come hanno fatto a non pensare a Twitter???????

  4. Vittorio

    Complimenti Giuliano. Ti ho inviato una mail, mi piacerebbe che collaborassi con noi, ci sentiamo?

  5. Alessandro

    Giuliano ti seguo da diversi anni e riesci sempre a sorprendere tutti. Sei un ragazzo di grande talento e spero che in molti tra aziende e agenzie se ne accorgano. Sei tra quei pochi professionisti che sanno fare il proprio mestiere, e sanno anche come condividerlo. Meriti il successo!

  6. Suggerimento per l’agenzia che ha curato il ritorno del Winner Taco.

    1. Ricordati di Twitter
    2. Ingaggia Julius

  7. Sono riuscito a finire di leggere tutto, davvero interessanti gli strumenti che hai citato, ora me li studio. Bravo per aver preso al volo questa opportunità.

  8. No vabbee eri TU? Mi hai messo tra i preferiti un tweet del 2012! Sei un grandissimo.

  9. Sei un genio. E come hanno detto gli altri, spero ti abbiano ben retribuito per l’account in qualche modo. baci!

  10. Christian

    Semplicemente fantastico…ti seguo da molto e sempre molto volentieri…sei un vero professionista e soprattutto appassionato di quello che fai!

Commenti