Oggi giorno cambiare la veste grafica di un Blog è molto semplice, anche grazie alle moltitudine di risorse online e segnalazioni di temi gratis pronti all’uso.

Ma vi siete mai chiesti se il vostro tema grafico è efficace?

Vediamo insieme alcuni consigli per creare un tema di successo per il proprio Blog.

Usare una buona dose di colori

I colori sono molto importanti per rendere un Blog dinamico e interessante.

Cerchiamo di usare colori adatti principalemnte nel dare attenzione al Titolo e ai link esterni o interni che siano.

Un lettore quando legge un articolo di un blog deve essere sicuro di trovare un Titolo e i link di approfondimento, segnalati da un colore, da uno stile CSS o altro.

E’ opportuno usare background in tinta unita con testo scuro, con lo scopo di alleggerire la lettura da parte del nostro lettore.

Possono essere consigli scontati ma è assolutamente evitare colori accesi su sfondi chiari o colori spenti su sfondo scuro.

Facilitare la vita ai lettori

Un lettore medio, durante la sua prima visita sul blog scandaglia la pagina principale del blog alla ricerca di informazioni utili.

Cerchiamo di offrire più informazioni utili possibili a portata di link.

Come su JuliusDesign potete vedere all’inizio degli articoli e nella sidebar sono presenti Guide in Evidenza e un menu espandibile.

Usare la Sidebar e colonne laterali in modo intelligente

Non usiamo la sidebar per inserire elementi superflui e insensati come orologi, calendari, immagini di Feed RSS giganteschi.

Cerchiamo di offrire al lettore tutte le altre informazioni che non abbiamo ancora introdotto.

La sidebar può essere sfruttata per far visualizzare gli articoli più letti, gli ultimi commenti, articoli in evidenza.

Svelare la propria Identità

Una delle cose molto importanti è inserire nel proprio blog chi ci lavora dietro, ovvero informazioni sull’autore.

Di solito si utilizza la formula “About” – “Chi sono” in questa pagina avremo la possibilità di scrivere di noi, i nostri obiettivi, interessi, hobbies, formazione scolastica, quindi tutte quelle informazioni per dare al lettore e al potenziale cliente alcune caratteristiche sul nostro profilo.

Questa sezione dobbiamo vederla come un curriculum informale, inserendo anche dati per essere rintracciato come una mail, cosa molto importante da non sottovalutare.

Ottimizzare il Footer

Il Footer è quell’area situata in fondo al nostro Blog, che in Homepage magari può essere facilmente trascurata visivamente, ma noterete che durante l’inserimento dei commenti risulta un elemento molto interessante.

In quest’area possiamo inserire molte informazioni tra le quali se non gia fatto nella sidebar ultimi commenti, articoli in evidenza.

Un’altro consiglio è quello di far conoscere ai vostri lettori altri luoghi dove trovarvi o passioni, utilizzando immagini di Flick.

Avere un Tema “unico” aiuta?

Sicuramente avere un tema unico, quindi una veste grafica originale e non trovabile nella blogosfera, può aiutare nel far ricordare di se.

Ogni giorno nascono nuovi Blog e vi è una grande ridondanza di veste grafiche sempre simili o riconducenti allo stesso template.

Un punto a favore può essere quello di avere una veste grafica unica, personale, in questo modo verrete ricordati dal lettore non solo per gli articoli, ma anche per dei dettagli grafici come, l’header, il footer ecc.

Gestire gli annunci pubblicitari

E’ molto importante non inserire annunci pubblicitari che impediscano o infastidiscano la lettura del nostro lettore.

A volte mi è capitato di vedere annunci spot di dimensioni della stessa pagina web, e di poterli chiudere solo dopo un click o un tot di tempo, veramente orribile e da non fare.

Dobbiamo imparare a usare gli annunci pubblicitari in modo cosciente, oltre alle dimensioni valutiamo anche la grafica oltre.

Non facciamo confusione inserendo banner di mille colori all’interno del nostro blog, creando così una sorte di addobbo carnevalesco davvero poco producente.

Conclusione

Sicuramente una buona veste grafica aiuta molto a diventare un Blog di successo, trasmettendo una sensazione di professionalità e fiducia da parte di chi ci legge.

Se avete altri consigli non esitate a scriverli nei commenti!

Author

Sono un Creative Strategist con più di 10 anni di esperienza in strategie digitali. Il mio ruolo di Stratega consiste nell’ideare e sviluppare concept creativi per progetti multicanale, individuando le attivazioni e dinamiche di Marketing da applicare attraverso un approccio strategico.

17 Commenti

  1. a Mio parere manca un consiglio importante, che riguarda la “grafica-non grafica” ossia il fatto che il tema sia strutturato in modo che mantenga una veste grafica corretta anche “togliendo la grafica”.
    Vista la miriade di terminali (smartphone, iphone ecc.) è importante che il visitatore che arriva al blog con uno strumento che non può o non vuole utilzzare la veste grafica principale, possa ritrovarsi una veste grafica semplificata che non stravolga il blog.
    Basta ad esempio controllare come appare se si disabilitano i css, cosa non cosi improbabile se qualcuno vuole velocizzare il caricamento.
    Il fatto che il testo importante appaia comunque, leggibile, può essere un passo importante per ampliare il numero di visitatori.
    A me è capitato spesso di trovare temi pronti che mettevano in sequenza header, barre laterali, area principale, footer.
    In questo modo se togli i css ti trovi la sfilza di cose presenti nelle sidebar prima dei post, cosa assolutamente da evitare.
    L’ideale ovviamente sarebbe preparare una grafica semplificata e inserirla con css dedicati, ma la cura del sito senza CSS io la ritengo fondamentale.

  2. Sono perfettamente daccordo con Roberto: io penso ancora che il cuore dei blog siano i contenuti (come Julius ci dimostra) e per questo la grafica debba servire, oltre che a renderli più attraenti, soprattutto a contenerli in una struttura semplice ed accessibile a tutti. Sarà forse per questo che non riesco ad apprezzare la(non) organizzazione dei myspace. Troppo caotica, disordinata e difficile da ristrutturare per un utente comune.

    Meglio un blog che abbia poche immagini e sfondi, ma che sia leggibile e chiaro fin dalla prima occhiata!

  3. juius sai consigliarmi una buona guida che spieghi passo passo come creare un buon tema per wordpress??
    se non esiste potresti farla tu!!

  4. Complimenti julius! Io sono convinto che una buona veste grafica sia fondamentale per accrescere il numero di visitatori…sarà per questo che passo più tempo a curare la grafica dei miei blog che a concentrarmi sui contenuti…i contenuti…valli a trovare…:-)

  5. Rimango sempre del parere che una grafica semplice, legera(soprattutto in kb) e lineare sia l’ideale. È chiara, è accessibile e soprattutto non fa scappar via il visitatore che non essendo pratico del web sarebbe capace di perdersi anche solo quando va a leggersi un’email..

  6. Grazie dei consigli. Prendo il tuo sito da esempio perchè è davver ben fatto, sopratutto sulla veste grafica semplice ma professionale.
    Che ne dici del mio? Mi dai qualche parere?
    Mi impegno, mi piace. Poi vengo sul tuo sito ed il mio in confronto sembra “nullo” ;_;
    P.s. mi piacerebbe inserire una sorta di “EVIDENZA” che possiedi tu con gli articoli in evidenza. Potresti suggerirmi plugin dedicati? grazie :)

  7. Questo articolo è capitato proprio a puntino…stavo pensando di fare un restyling del mio sito, dovrò ridurre l’header gigantesco (che però a me piaceva tanto!), perchè chi visita il sito crede che sia interattivo, non vedendo il resto della pagina che scorre giù. Sigh. C’è ancora tanto da imparare!!

  8. Ciao,
    un tempo davo molta importanza alla grafica di un sito e inserivo forse troppi “fronzoli”. Ora mi son resa conto che non servono a niente, anzì…appesantiscono troppo il sito e di conseguenza possiamo venire penalizzati nel posizionamento nei motori di ricerca.
    Ciao

  9. Consigli ormai (secondo me) banali ma comunque malamente trascurati, aggiungerei ancora un consiglio: Siate simpatici; colo ri simpatici, immagini simpatiche, nomi dei link simpatici. Nessuno vuol vedere le cose antipatiche o troppo formali.

  10. Ciao, scusami, non ho visto a quando risale questo tuo post ma ho bisogno di un aiuto.
    Volevo iniziare a creare dei template per blogger da poter distribuire gratuitamente sul mio blog. Come si fa?

    Grazie se vorrai rispondermi!

  11. L’articolo è molto interessante, e il mio consiglio è di utilizzare l’ormai famosissimo wordpress :)
    L’unica cosa che vorrei aggiungere riguarda l’implementazione dei pulsanti di condivisione ai maggiori social network, direttamente nel template, senza dover andare poi ad installare i soliti e pesanti plugin.
    Ormai con il Pinguino 2.0 il social share è diventato primario per una buona indicizzazione!

Commenti