Pinterest è il social network ispirazionale del momento, se non sai di cosa sto parlando ti invito a leggere il mio articolo a riguardo.

Come scrivevo nell’articolo bisogna ancora capire se questo nuovo social network, resisterà o sarà solo una moda passeggera.

Vista la mia curiosità morbosa a conoscere sempre strumenti nuovi sul web che possono essere utili a me e ai miei clienti, ho voluto provarlo e ne sono rimasto dipendente.

Pinterest attualmente utilizza alcune URL inserite nelle immagini condivise, per monetizzare in modo diretto e senza banner o altre tipologie di adv invasive.

Praticamente ho voluto riproporre il loro schema, e ho creato una raccolta di Temi Premium WordPress, circa una trentina.

In meno di due settimane con grande mio stupore, vedo incrementato di oltre 200$ il contatore dei guadagni di affiliazione.

Che cosa ho Fatto?

Non ho fatto nulla di illecito o di straordinario, ho solo deciso di creare una raccolta di Temi WordPress Premium, utilizzando come marketplace di affiliazione ThemeForest del gruppo Envato.

Solo in questo album tutti i temi hanno la URL con codice di affiliazione, mentre le altre board fanno da supporto nella visibilità.

Attualmente ho 14 board con oltre 1.200 pinners felici di seguirmi, la maggior parte stranieri, grazie al successo delle altre board, incentrate sulla creatività.

Cosa sono i programmi di Affiliazione?

I programmi di affiliazione non sono altro che delle strategie da parte di alcuni progetti web, che hanno l’obiettivo di far conoscere i loro prodotti.

Per fare questo invogliano gli utenti, a promuovere i propri prodotti, tramite delle URL dedicate e univoche, con le quali è possibile ricevere una percentuale su ogni vendità generata.

Nel mio caso, il marketplace di ThemeForest, ha un programma di affiliazione, e ogni utente registrato ne può usufruire promuovendo i prodotti al suo interno.

Questi programmi di affiliazione li possiamo trovare sia per risorse grafiche che per ebook, guide, plugin, script e molti altri.

Le Possibili Chiavi di Successo

Mi sono chiesto come è possibile aver raggiunto questa cifra in cosi poco tempo, e con sole 34 PIN.

Sicuramente i miei canali social hanno aiutato, in quanto sia su Twitter e Facebook, almeno una volta ho condiviso la raccolta.

Un altro fattore che credo sia molto importante, è avere raggiunto una quota non indifferente di follower, non necessariamente dell’account, ma di tutti gli album, compreso quello che monetizza.

Non partire a Razzo!

Ho voluto condividere con te la mia strategia, ma se posso consigliarti non l’applicare subito.

Prima di tutto creati alcune altre “raccolte” creative, o comunque che possano sostenere le raccolte da monetizzare.

Non partire solo con boards da monetizzare con meno di 100 pinners, non funzionerebbe.

Coltiva i tuoi pinners e attirali a seguirti con contenuti interessanti e ispirazionali, e poi introduci queste raccolte parallele da monetizzare.

Cosa ne pensi?

Hai avuto modo di provare a monetizzare con le tue raccolte su Pinterest, quali risultati hai ottenuto?

Author

Sono un Creative Strategist con più di 10 anni di esperienza in strategie digitali. Il mio ruolo di Stratega consiste nell’ideare e sviluppare concept creativi per progetti multicanale, individuando le attivazioni e dinamiche di Marketing da applicare attraverso un approccio strategico.

106 Commenti

  1. @ Giuliano Ambrosio:

    Ho capito. Grazie! Quindi, tradotto, non è più possibile effettuare operazioni di questo tipo?

  2. @ Giuliano Ambrosio: Ho capito. Grazie! Quindi, tradotto, non è più possibile fare operazioni di questo tipo?

  3. @ Giuliano Ambrosio: allora non ci resta che aspettare tempi migliori! ;)

  4. io non ho ne un sito e ne un blog, se metto comunque delle immagini su Pinterest posso guadagnare affiliandomi ad uno programma di affiliazione?
    E nel caso in cui io volessi creare boards tipo “cucina” “torte” etc. e lo affiliassi a themeforest, all’utente che aprirà l’immagine di una torta che cosa apparirà?ed io ci guadagnerò?
    ho un caos nella mente..

Commenti